GEAPRESS – Nel corso del 2012 gli Agenti della Polizia Provinciale di Venezia hanno portato a termine numerosi interventi di antibracconaggio. In tutto sono stati identificati  e denunciati dieci bracconieri e liberati 151 uccelli. In parte, gli animali sono stati liberati sul posto già all’atto dell’accertamento. In altri casi, invece, si è provveduto a seguito delle indagini disposte dalla Procura della Repubblica competente.
Soddisfazione è stata espressa dall’assessore alla Polizia Provinciale Giuseppe Canali: «L’attività svolta dalla Polizia Provinciale ha consentito di restituire al loro habitat naturale numerosa fauna selvatica altrimenti destinata ad attività illegali. Si tratta di un segnale di grande attenzione e rispetto verso l’ambiente».

I 151 uccelli liberati nel 2012 sono così suddivisi per specie: 33 lucherini, 28 tordi bottacci, 21 cesene, 19 fringuelli, 15 cardellini, 7 storni, 5 verdoni, 4 verzellini, 4 merli, 3 tordi sasselli, 3 frasoni, 3 pavoncelle, 3 pepole, 2 fanelli, 1 prispolone e 1 colombo torraiolo. Inoltre, su indicazione del Tribunale di Venezia sono stati liberati 3 mufloni a San Donà di Piave, oltre a 2 cinghiali, 2 cigni e un daino a Scorzè.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati