pesca acqua dolce
GEAPRESS – Intervento del Consigliere Regionale del Veneto Andrea Zanoni (PD) in merito alle sempre più frequenti operazioni delle Forze dell’Ordine sul fenomeno della pesca abusiva nelle acque interne del Veneto.

Secondo il Consigliere Zanoni, il problema starebbe crescendo in maniera esponenziale. A beneficare di tali prelievi sono organizzazioni di personaggi provenienti dall’est europeo impegnati nel razziare tutto quello che si muove nei fiumi. Il pescato finirebbe poi nei paesi di provenienza.

Le specie particolarmente ricercate comprendono i pesci siluro e le carpe che in Veneto sono considerate non commestibili. Zanoni ha presentato un’ interrogazione alla Giunta regionale affinche’, con la massima urgenza, vengano  presi i provvedimenti utili a contrastare e bloccare un traffico che, ad avviso dello stesso Consigliere, starebbe compromettendo la biodiversita’ dei fiumi veneti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati