nutria
GEAPRESS – Intervento del Consigliere Regionale PD Andrea Zanoni dopo il grave episodio occorso in provincia di Padova dove due fidanzati sarebbero rimasti coinvolti in alcuni spari esplosi nella notte di martedì. Secondo quanto finora diffuso si sarebbe tratto di un cacciatore di nutrie che avrebbe scambiato i due per ladri.

L’episodio – ha dichiarato il Consigliere Zanoni – ci dimostra che le armi devono essere usate solo dagli addetti ai lavori, ovvero dalle forze di Polizia e va pertanto limitata la loro diffusione ed uso”.

Innanzitutto – ha aggiunto Zanoni – va detto che oggi in Veneto non c’è alcuna autorizzazione per l’abbattimento con fucile da caccia delle nutrie perché dall’agosto di quest’anno esiste un protocollo che consente la sola cattura con gabbie trappola, protocollo contenuto in una delibera della Giunta regionale (la n. 1100 del 18 agosto)“. Nei luoghi sembra inoltre che non sia stata rilasciata autorizzazione di caccia alla nutria.

L’uso delle armi porta solo morte, morte per incidenti, morte per suicidi, tant’è che lo stesso Presidente degli USA Obama ha dichiarato che solo nel 2013 nel suo paese ci sono stati ben 33.169 morti a causa delle armi. Proprio oggi era all’ordine del giorno una mia interrogazione sugli incidenti di caccia dovuti all’uso maldestro delle armi da parte di troppi cacciatori che non rispettano le vigenti norme di sicurezza e che è stata purtroppo rinviata”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati