maiale II
GeaPress – Sono rimasti ormai in pochi. I maiali oggetto di sequestro da parte della Procura della Repubblica di Varese in un allevamento della provincia, sono ormai quasi tutti adottati. Grazie all’appello diffuso da GeaPress a seguito del provvedimento disposto dal PM incaricato di poter procedere con l’affidamento, ormai molti dei 28 animali hanno trovato una sistema alternativa.

Il SITA (Servizio Interprovinciale Tutela Animali), incaricato dal PM per le adozioni, era intervenuto nell’inchiesta quale organo di PG congiuntamente al Corpo Forestale dello Stato ed al Servizio Veterinario. Grazie anche alla collaborazione del detentore che ha voluto rinunciare alla proprietà senza attendere la fine del procedimento, gli animali sono ormai liberi da ogni vincolo di natura giuridica.

In mancanza di alternative all’adozione, per i poveri maiali si prospetta una  fine pessima. Ancora sette di loro attendono una persona che li voglia accudire in maniera dignitosa senza che diventino prosciutti o affini. Dunque, ora più che mai, è importante dare una decisa accellerata alle richieste di adozione. Il mantenimento degli animali non potrà ancora durare a lungo.

Questo il numero che il SITA ha diffuso per procedere con le adozioni:  320 0484962

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati