Tasso
GEAPRESS – Intervento di fine anno per le Guardie Ecozoofile dell’ANPANA. Un giorno come tutti gli altri, spiegano i volontari, che ha portato lo scorso 31 dicembre alla liberazione di un giovane Tasso grazie alla segnalazione pervenuta alla Polizia Locale di Varallo Pombia, in provincia di Novara.

Una telefonata arrivata intorno alle 10.30 e subito comunicata al Responsabile delle Guardie Ecozoofile Francesco Ragusa. Si sono così avviate le operazioni di cattura che hanno richiesto l’uso di alcune spesse coperte per evitare i morsi e i graffi dell’ animale. Indispensabili, inoltre, alcuni guanti di protezione per una maggiore presa ed evitare i potenziali danni causati da una animale selvatico spaventato.

La Polizia Locale al telefono aveva altresì informato l’Anpana che il giovane Tasso si era rifugiato in centro del paese all’interno di un ampio giardino di una autofficina. L’animale aveva probabilmente colto al balzo l’ apertura del cancello da parte dei meccanici per l’inizio della giornata lavorativa. Attraversato l’ampio cortile, si era poi diretto in fondo al giardino recintato.

Era subito apparsa ai presenti una ferita sul fianco sinistro del povero animale.

L’ANPANA sottolinea le perplessità su come un animale selvatico abbia comunque potuto raggiungere i luoghi, percorrendo una strada molto trafficata. I tassi, infatti, sono animali selvatici notturni che vivono nei boschi. Difficile quindi che si sia spostato in paese avendo i boschi a disposizione ove trovare cibo e ripari in abbondanza.

Il responsabile delle Guardie Francesco Ragusa, nel frattempo arrivato nei luoghi, provvedeva ad individuare l’animale facendosi strada tra gli arbusti ove si era rifugiato. Sono occorsi circa venti minuti per riuscire a chiuderlo in un angolo senza via di uscita ed appurare così che la ferita era ormai rappresentata da una vecchia cicatrice.

Accerchiato dai meccanici e dai Vigili presenti, il Tasso è stato infine catturato. Inserito nell’apposita gabbia portata dalle Guardie Ecozoofile, è stato subito portato nel bosco e liberato.

In questi casi – riferisce il Responsabile delle Guardie Francesco Ragusa – il metodo migliore per catturare un mustelide è quello di gettare una coperta e afferarlo con astuzia e arrotolarlo per impedirgli di dimenarsi e anche per preservarlo dai danni che le reti o i lacci per la cattura farebbero mentre il selvatico si dimena nel tentativo di liberarsi“.

I Vigili nonostante fossero al temine del loro orario di servizio non hanno esitato a trattenersi e a dare un supporto nella liberazione manifestando così il loro amore verso gli animali.

Solo un piccolo intoppo finale risolto con la richiesta di intervento di un trattore per liberare l’automobile delle Guardie Ecozoofil da un tratto di strada sterrata infangato. Il mezzo, infatti, si era impantanato a causa del ghiaccio che si era rotto.Anche in questo caso, sottoliena l’ANPANA, i Vigili sono stati subito disponibili.

Secondo Emanuela Zonca Presidente Anpana Novara “l’ amore per gli animali e il piacere di poterli aiutare fa dimenticare anche il freddo e i preparativi per festeggiare l’ultimo giorno dell’anno. Colgo l’ occasione per ringraziare tutti coloro che nei giorni di festa sono in servizio sul territorio a disposizione dei cittadini con l’ augurio di un sereno anno 2015“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati