Il quotidiano francesce Le Figaro di oggi,  riferisce che anche i “cani kamikaze” minacciano i voli di linea.
Due anni fa all’aeroporto di Bagdad furono scoperti cani imbottiti di esplosivo. La notizia è stata tenuta a lungo segreta.
I due cani erano rinchiusi in gabbie omologate al trasporto aereo, e sono stati trovati dall’esercito americano (morti? non è dato saperlo!). L’autopsia ha poi rilevato che i due poveri cani, mal ricuciti, erano imbottiti di un potente esplosivo collegato ad un detonatore, sarebbero dovuti esplodere in volo!