bianchetto
GEAPRESS – Quattro sequestri in appena pochi giorni. Novellame di sarda ed alici, sequestrati dai Carabinieri di Taranto (vedi articolo di GeaPress) passando per l’anguilla céca sequestrata dalla Guardia Costiera di Livorno. Si tratta, in questo caso, di novellame di anguilla il cui prezzo può raggiungere i 500 euro al chilo.

Un furgone con oltre tre quintali di novellame è stato inoltre fermato a Villa San Giovanni (RC) dalla Guardia Costiera di Reggio Calabria. Il mezzo appartenenva  ad una ditta siciliana ed era diretto proprio nell’isola. E’ pertanto possibile ipotizzare che proprio in Calabria era avvenuta la cattura del pesce neonato, per essere poi trasportato in Sicilia. Un fenomeno che evidentemente è destinato a ripetersi, visto che nello scorso mese di marzo venne sequestrata, proprio lungo questa tratta, una tonnellata e duecento chili di novellame (vedi articolo GeaPress).

Proprio oggi,  in Calabria, la nuova operazione della Guardia Costiera. Ad intervenire la Capitaneria di Porto di Corigliano Calabro (CS). Sessanta chili di novellame di sarda individuati all’interno di un mezzo lungo la strada statale 106. I militari, agli ordini del Capo del Compartimento marittimo, il Capitano di Fregata (CP) Antonio D’Amore, hanno notato nel corso del controllo lo stato di agitazione del conducente. Si trattava, infatti, di un trasporto autorizzato, ma oltre ad orate e triglie con regolare documentazione, c’era anche il novellame di pesce.

Dieci le cassette di polistirolo con il bianchetto appena pescato.

L’indiscriminato sfruttamento del novellame di sarda , ricorda la Capitaneria di Porto, è da tempo vietato dalla normativa comunitaria ed i controlli, intensificati dall’inizio dell’anno, continueranno nei prossimi giorni.
La Guardia costiera ricorda inoltre come ad essere interdetta non è solo la pesca ed la commercializzazione. Per il novellame è infatti vietata la sem plice detenzione.

Per il caso ora occorso, i militari hanno provveduto alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria. L’intero quantitativo di novellame e stato sequestrato e, dopo attestazione dell’ASL, dato in adozione.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati