avorio
GEAPRESS – Non saranno restituite ai presunti trafficanti le 2,9 tonnellate di avorio sequestrate lo scorso ottobre. La Corte d’Appello del paese ha infatti capovolto la decisione  dalla Corte di Giustizia che aveva invece deciso per la restituzione, suscitando un vespaio di polemiche.

Sul caso era intervenuto il Ministro del Turismo (vedi articolo GeaPress) che aveva espresso parole molto pesanti su una  decisione che l’aveva lasciata “sconcertata”. In tal senso era stato attivato un team di avvocati per ricorrere contro la decisione della Corte. Direttive erano state espresse nei confronti delle Autorità di controllo al fine di mettere in campo quanto possibile ad evitare l’esportazione dell’avorio. I due presunti trafficanti, risulterebbero peraltro non rintracciabili.

Ora l’auspicato provvedimento ed il ribaltamento della decisione.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati