GEAPRESS – Si svolgerà sabato 19 gennaio alle ore 17.00 ad Udine, la fiaccolata silenziosa “Illumina la Speranza”. L’inziativa, organizzata da “No Harlan Group”  vuole simboleggiare, secondo quanto dichiarato dagli stessi organizzatori, la speranza e l’impegno per una società libera dalla sperimentazione animale e da ogni forma di sfruttamento degli esseri viventi. Il riferimento è ovviamente alla multinazione americana specializzata nel settore della sperimentazione animale che proprio da quelle parti ha uno dei suoi Centri italiani.

Già alle 15.00 verrà allestito un banchetto informativo a fianco della Loggia del Lionello dove sarà possibile raccogliere le firme in favore dell’iniziativa “STOP VIVISECTION”. Come è noto si tratta della petizione resa possibile secondo i nuovi regolamenti dell’Unione Europea, per mandare in pensione la nefasta direttiva sulla vivisezione votata a Strasburgo lo scorso settembre 2010 (vedi articolo GeaPress ed accesso al modulo per firmare). Ed a proposito di Direttive nefaste, tutti i partecipanti alla manifestazione di Udine, dovranno essere vestiti in abito scuro. Tenendo in mano un piccolo lume, percorreranno in tal maniera le vie del centro fino a raggiungere piazza S. Giacomo (Piazza Matteotti). Qui sarà disponibile uno Speaker’s Corner dove, chi lo volesse, potrà leggere un breve pensiero a tema proprio o di altri autori. Tutti i pensieri verranno raccolti ed inviati alla Harlan Laboratories.

L’obiettivo del “No Harlan Group Udine”, formato da volontari delle associazioni Lav, Enpa, Oipa, Imperatrice Nuda, Animalisti italiani, Animalisti Fvg e  da chiunque interessato alla difesa dei diritti degli animali, è quello di informare il grande pubblico sull’esistenza di metodologie di ricerca efficaci e alternative alla sperimentazione animale. La Harlan è proprio uno dei colossi della sperimentazione animale e non a caso, nello stesso giorno, un’altra manifestazione si svolgerà a Gannat, in Francia, dove vi è un’altra sede della Harlan.

Anzi, nella stessa giornata si svolgeranno iniziative in Italia  (Correzzana, in provincia di Monza e Brianza, sede di altri laboratori Harlan) oltre che in Gran Bretagna, Israele, Croazia e Slovenia. Tutti luoghi dove ha sede la multinazionale americana (in Gran Bretagna addirittura in sei città).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati