zanoni
GEAPRESS – Complimenti dell’Eurodeputato Andrea zanoni agli uomini del NAS per i controlli a tappeto su migliaia di strutture ricettive italiane. A Treviso, in particolare, sono stati sequestrati due allevamenti abusivi di pesce. Un  lavoro, quello dei NAS, che ad avviso dell’On.le Zanoni tutela la salute di cittadini. “Quando le norme non vengono rispettate – ha dichiarato l’Eurodeputato – l’attività di repressione dei colpevoli è sacrosanta”.

Controlli che però dovrebbero essere effettuati più spesso anche dalle autorità locali che invece, sempre ad avviso di Zanoni, sarebbero spesso assenti. L’invito, a proposito del sequestro dei due impianti di acquacoltura, è ora rivolto alle autorità del Parco del Sile. Secondo Zanoni devono ora attivarsi immediatamente. Questo sia per effettuare i controlli di competenza presso le strutture sequestrate dai NAS e sotto la propria giurisdizione, nonchè al fine di accertare eventuali possibili violazioni di carattere ambientale ed urbanistico.

Nelle due strutture, ricorda Zanoni, sarebbero state individuate 70 vasche con ben 320 tonnellate tra trote e storioni. Tutto sequestro tranne il registro di carico e scarico dei pesci. A quanto pare non c’era.

I carabinieri del Nucleo antisofissticazione hanno effettuato in tutta Italia, controlli a raffica in bar, gelaterie, stabilimenti balneari, ristoranti. In tutta la Penisola sono state accertate 1.700 violazioni alle normative nazionali e comunitarie, segnalate oltre un migliaio di persone alle autorità giudiziarie, amministrative e sanitarie, e comminate multe per circa un milione e 300mila euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati