GEAPRESS – A Trento il Corpo Forestale dello Stato ha denunciato un uomo di Pergine (TN) con le accuse di  furto aggravato di fauna selvatica ai danni del patrimonio dello Stato e di detenzione illecita di specie di mammiferi o uccelli nei cui confronti la caccia non è consentita.

L’uomo è stato bloccato nei pressi di un capanno a Campagna Granda di Susà, nel Comune di Pergine Valsugana. All’interno del capanno vi era un fucile calibro 12 caricato con cartucce a munizione spezzata e pallettoni.

Durante la perquisizione domiciliare, operata subito dopo, sono stati rinvenuti numerosi oggetti utili all’attività di bracconaggio: un laccio, munizioni, 20 tagliole e un richiamo acustico elettromagnetico.  In un congelatore, inoltre, gli agenti della Forestale hanno trovato una ventina di uccelli di piccola e media taglia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati