manifesti rizzi
GEAPRESS – Forse un “nemico”, di certo qualcuno che non  vuole molto bene al giovane coordinatore del Partito Animalista Europeo Enrico Rizzi.

I manifesti da lui realizzati per una conferenza in programma domani a Trapani, qualcuno, nottetempo, li ha prelevati dalla campana della carta da riciclare e li ha affissi direttamente nelle vetrine dei negozi del centro. E che manifesti, poi. Settanta per cento centimetri, che oggi avranno fatto faticare non poco i commercianti per toglierli dai loro negozi.

Un fatto denunciato dallo stesso Rizzi alla Polizia Municipale ed alla Digos. I manifesti facevano parte di una ben più ampia partita e già affissi con regolare autorizzazione nei giorni scorsi. Un centinaio, però, erano rimasti in esubero e per questo erano stati sistemati nella campana della carta riciclata di piazza Vittorio Emanuele.

Chissà la faccia che avranno fatto stamani i commercianti che si sono visti le loro vetrine imbrattate con i manifesti malamente sistemati.

L’iniziativa che Rizzi aveva pubblicizzato è in programma domani  presso   l’Hotel Crystal alle ore 17:00. ” I Diritti degli Animali, un Dovere degli Uomini “.

Sui fatti accaduti stanotte Rizzi comunica di avere sporto denuncia, alla Polizia Municipale ed alla Digos di Trapani.

Spero che venga individuato al più presto il responsabile, visto che la zona del centro storico è piena di telecamere di video-sorveglianza – ha dichiarato il Coordinatore del PAE – Chiedo immensamente scusa ai commercianti che questa mattina si sono ritrovati le vetrine dei loro negozi invase dai nostri manifesti, ma non ho alcuna responsabilità per quanto accaduto. Vi aspetto comunque numerosi domani pomeriggio – ha concluso Enrico Rizzi – perchè i diritti degli animali sono un nostro dovere“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati