orso della luna
GEAPRESS – Un nuovo rapporto redatto dall’INTERPOL ha evidenziato in tutta la sua drammaticità gli effetti a livello mondiale del commercio di orsi e di loro parti. Sebbene l’Interpol non citi nel suo comunicato la tristemente famosa bile di orso, il riferimento ad essa appare comunque chiaro.

Per l’Interpol bisogna intensificare i contrasti al commercio illegale che rischia di generare un impatto negativo duraturo sulle specie di orsi coinvolte. Per questo vanno identificati e perseguiti i responsabili.

Secondo David Higgins, capo dell’Unità di sicurezza ambientale dell’INTERPOL, occorre coordinare al meglio ed a livello globale le indagini al fine di reprimere con ancora maggior vigore le organizzazioni criminali coinvolte nel commercio. In sintesi, un maggiore coordinamento delle forze di polizia, doganali ed altre forze dell’ordine coinvolte nella protezione della fauna.

Sul lavoro dell’Interpol, sono ora giunti i complimenti della Humane Society International (HSI – Australia), specie per l’impegno assunto ad offrire la propria esperienza.

La documento è stato redatto nell’ambito del progetto Predator dell’INTERPOL e si è avvalso del sostegno finanziario della stessa HSI Australia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati