tigre 2
GEAPRESS – Notizie all’agrodolce per la tigre. Afflitta dai problemi di bracconaggio e della riduzione dell’habitat (aspetti, in molti casi, collegati fra loro), il grande felino ha fatto registrare, con alcune eccezioni solo nell’area indiana, sensibili riduzioni delle sue popolazioni selvatiche.

La notizia buona arriva dal Vietnam, ovvero del paese forse più al centro delle recenti polemiche sul traffico di fauna selvatica. Nei pressi del distretto di Minh Tien, nella provincia di Yen Bai, gli abitanti avrebbero trovate le tracce di due tigri. Le autorità locali hanno per questo chiesto l’intervento sia delle Guardie Forestali, che hanno riscontrato la presenza di impronte di tigre, che delle organizzazioni di protezione della natura.

Brutte notizie, invece, dal Wildlife Parsa Reserve, in Nepal.

Nonostante l’impiego di ben 124 telecamere, solo l’immagine di una tigre sarebbe stata catturata. Il tutto in un’area di ben 400 chilometri quadrati. Cinque anni addietro, nel corso del precedente censimento, era invece stata rilevata la presenza di cinque tigri.

Il Nepal, rappresenta un crocevia dei traffici di fauna selvatica tra l’India e la Cina, oltre che sede di organizzazioni di bracconieri locali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati