mucca
GEAPRESS – Circa 200 cervi dalla coda bianca, altresì nominati cervo della Virginia, sono stati confiscati in un parco del Texas. Nel ranch, hanno riferito i giornali locali, vi sarebbero una quarantina di specie di animali esotici, utilizzati per la caccia.

Sui cervi in modo particolare è sorto il sospetto della “chronic wasting disease” ovvero l’encefalopatia spongiforme che colpisce alcuni ungulati. Si tratta di una malattia causata dal tanto noto prione, ovvero una proteina già individuata nei cervelli di animali deceduti a causa del ben più noto morbo della mucca pazza. I cacciatori, pertanto, devono stare molto attenti a non mangiare alcune parti degli animali che si presume essere malati.

La diagnosi esatta si avrebbe infatti solo a seguito di indagini post mortem.

Sembra però che l’allevamento in questione potesse essere non in regola con le necessarie autorizzazioni. Per questo l’area cervi verrà probabilmente chiusa. A causa del morbo, invece, tutti i 200 animali verranno abbattuti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati