GEAPRESS – Avrebbe portato ad accertare lo scarico in fognatura del centro di lavorazione del mattatoio di Terni, la cui gestione è affidata ad una ditta privata, l’ampio controllo eseguito dal Corpo Forestale dello Stato, Comando Stazione di Terni. Le verifiche, riferisce il comunicato del Corpo Forestale, sono avvenute tra il 18 ed il 19 marzo scorso ed hanno riguardato il controllo sulla regolare macellazione presso i centri di lavorazione carne.

A Terni, il sequestro del pozzetto di raccolta delle acque reflue. Per il responsabile della gestione del mattatoio il deferimento all’Autorità Giudiziaria. Il reato che è stato contestato è quello di scarico di acque reflue industriali in pubblica fognatura in assenza di autorizzazione.

Gli interventi della Forestale hanno riguardato tutte le fasi operative del mattatoio. Dal benessere degli animali, all’uccisione, alla lavorazione delle carni ed alla gestione dei rifiuti e dei sottoprodotti di origine animale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati