Avrebbero potuto costituire un pericolo anche per i bambini del vicino abitato di Narni Scalo, in provincia di Terni, le due trappole con chiusura a ghigliottina sequestrate dal Comando Stazione di Narni del Corpo Forestale dello Stato.

Bambini, ma anche animali d’affezione, come i gatti. L’uso deputato, invece, era la cattura di volpi, nutrie ma anche altri mammiferi di piccola taglia. Una volta che l’animale entrava nella gabbia, avrebbe azionato tramite una pedana, la chiusura a ghigliottina.

Le due trappole erano state accuratamente occultate tra la vegetazione arbustiva nei pressi di un terreno coltivato in località Colle, nel Comune di Narni. Il sentiero che era stato scelto era quello usualmente utilizzato per gli spostamenti della fauna selvatica. Le due gabbie sono state poste sotto sequestro e messe a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati