orso majella
GEAPRESS – Un orso bruno (Ursus arctos) è stato catturato dal Corpo Forestale  in un bosco della provincia di Udine. Lo scopo è prettamente di ricerca e per questo motivo  è stato applicato un radio collare che ne permetterà il monitoraggio.

La cattura, comunica oggi il Corpo Forestale,  rientra nell’ambito del “Progetto Lince Italia”, nato dalla collaborazione tra l’Università di Padova e la Sezione Naturalistica dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità di Tarvisio del Corpo Forestale dello Stato. Il progetto permette di svolgere ricerche sui grandi mammiferi carnivori nella Foresta di Tarvisio in modo transfrontaliero, grazie anche alla collaborazione di personale austriaco e sloveno.

Il plantigrado oggetto della cattura è un Orso bruno maschio adulto che, dalle prime verifiche avvenute sulla dentatura, sembrerebbe avere almeno 15 anni. L’animale è stato individuato nelle immediate vicinanze del confine italo-austriaco grazie anche alla collaborazione di personale corinizano e del servizio veterinario dell’Azienda Sanitaria 3 Alto Friuli. Al suo collo è stato montato un radio collare GPS/GSM- VHF grazie al quale sarà possibile monitorarlo e acquisire informazioni utili alle strategie di conservazione, gestione e salvaguardia di queste specie.

Il collare ha permesso quasi nell’immediato di monitorare il risveglio dell’animale che non ha evidenziato nessuna anomalia e ne ha confermato lo stato di benessere. Il plantigrado catturato risulterebbe già noto e monitorato da tempo. Si tratterebbe infatti di uno dei “vecchi” orsi stanziali della Foresta. Attraverso le analisi genetiche sarà comunque possibile confermare che si tratta dell’esemplare già conosciuto.

Nell’ambito del progetto di ricerca “Lince Italia” era già stata possibile la cattura di altri due orsi e di una lince nel territorio del tarvisiano. Le informazioni raccolte attraverso il monitoraggio, costituiscono un fondamentale contributo nello studio e nella conservazione dell’Orso bruno a livello europeo, oltre che per la scelta delle corrette scelte gestionali volte ad una serena convivenza con l’uomo, in particolare nell’ambito rurale, dove agricoltori e allevatori possono subire danni ad opera di questi predatori.

Nuovo obiettivo del Progetto sarà la cattura di un altro orso che si aggira nella stessa area e di una lince che sta vagando nella Foresta di Tarvisio sulla dorsale delle Alpi Carniche.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati