mitili coltivazione
GEAPRESS – Nel corso dell’attività congiunta finalizzata alla prevenzione e repressione delle frodi nel settore ittico-alimentare, i militari del Nucleo Difesa mare della Guardia Costiera di Taranto  e del NAS Carabinieri di Taranto hanno accertato l’esistenza di un impianto mitilicolo privo di qualsivoglia concessione demaniale o autorizzazione sanitaria.

La struttura, stante il comunicato della Guardia Costiera, sottraeva al pubblico uso circa 5000 metri quadrati di specchio acqueo. L’area è stata ora posta sotto sequestro. Contestualmente i Carabinieri hanno proceduto al sequestro ed alla  distruzione di circa 10 tonnellate di molluschi bivalvi privi di tracciabilità  e destinati alla commercilizzazione.

Ad essere sequestrati anche un centinaio di gavitelli e alcune decine di pali in ferro installati presso l’impianto abusivo.

Un lavoro di sinergia quello compiuto tra i Carabinieri del NAS di Taranto e la Guardia Costiera, in questo caso rivolto alla tutela della salute dei consumatori.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati