motovedetta carabinieri
GEAPRESS – Giro di vite dei Carabinieri in materia di pesca abusiva di frutti di mare. Nell’ambito dei servizi finalizzati al rispetto della normativa sulla pesca e commercio dei frutti di mare, il Comando Compagnia Carabinieri di Taranto , ha infatti disposto l’attuazione di un servizio straordinario nel capoluogo jonico.

I Carabinieri in servizio sulla motovedetta CC818, hanno così denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Taranto per distruzione, depuramento di bellezze naturali e divieto di raccolta e detenzione di organismi marini viventi protetti un pescatore 34enne tarantino, trovato in possesso di due chilogrammi di datteri. Si tratta, spiega l’Arma dei Carabineri, di un mollusco bivalve protetto dalla legge.

Il prelievo del “dattero di mare” comporta la distruzione del substrato roccioso ove il mollusco, con molta lentezza, scava una nicchia nel corso degli anni.

I datteri di mare sono stati sottoposti a sequestro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati