ricci bombola
GEAPRESS  – Nel corso delle attività di controllo finalizzate alla repressione dei reati sulla pesca ed alla tutela dell’ecosistema marino, il personale militare della Guardia Costiera di Taranto,  ha sorpreso in località lido Gandoli, nel Comune di Leporano (TA), tre persone, tutte originarie del Comune di Barletta, intente, a diverso titolo, nella raccolta di ricci di mare.

Dopo l’appostamento è scattato il blitz: i militari coglievano sul fatto i pescatori mentre caricavano il pescato su una autovettura.

Dopo gli accertamenti di rito è scattato il sequestro e la confisca di circa 3000 esemplari di echinodermi i quali, ancora vivi, venivano rigettati in mare.

All’autore materiale dell’illecito è stata comminata una sanzione amministrativa di 4.000,00 euro oltre al sequestro dell’autorespiratore. La Guardia Costiera tiene a precisare come la legge, per questo tipo di pesca sportiva, ammette la raccolta quotidiana di 50 ricci a persona.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati