elefante kenya
GEAPRESS – Il Presidente della Commissione parlamentare per il Territorio e le Risorse naturali della Tanzania, James Lembeli, ha ieri riferito in Assemblea nazionale che entro sette anni l’intera popolazione di elefanti  del paese potrebbe essere estinta.

Gli ultimi  dati del Tanzania Wildlife Research Institute, parlano chiaro. Dal 2009 gli elefanti sono diminuiti da 109.000 a 70.000 del 2012.

Una vera e propria emergenza che deve essere immediatamente bloccata, ha riferito Lembeli.

La Tanzania, è notoriamente uno dei principali paesi di provenienza dell’avorio sequestrato sia nei porti di partenza africani che in quelli di arrivo del sud est asiatico. Secondo il presidente della Commissione almeno 30 elefanti al giorno verrebbero uccisi in Tanzania. Un depauperamento che rischia di compromettere anche l’industria turistica del paese.

Lembeli ha invitato il Governo ad intraprendere interventi straordinari  per combattere la minaccia del bracconaggio. Indispensabile, a tal proposito, l’inasprimento delle pene ma anche migliorare l’armamento delle guardie preposte alla repressione ed il loro stesso numero.

In particolare il 2013 si sarebbe da subito inaugurato con un picco di uccisioni di elefanti. Il calcolo fino al 2020, decreta così l’estinzione del pachiderma in Tanzania.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati