elefante
GEAPRESS – Il bracconaggio come “disastro nazionale”.  Questa la richiesta rivolta al Governo della Tanzania dalla principale organizzazione di operatori turistici del paese.

Secondo la TATO “Tanzania Association Tour Operators”  il bracconaggio rappresenta la più grande sfida dei nostri tempi, dal momento in cui la caccia di frodo rischia di fare crollare l’intera industria turistica. Particolare attenzione è stata riservata al bracconaggio che colpisce rinoceronti ed elefanti.

Dei circa 109.000 pachidermi censiti nel 2009, la Tanzania ha oggi una popolazione di elefanti selvatici stimata tra le 35.000 e le 60.000 unità.

Secondo gli operatori turistici, che si sono impegnati per una grande campagna di sensibilizzazione, il bracconaggio rischia di far chiudere per sempre la loro attività.

Il turismo rappresenta per la Tanzania il settore economico con la crescita più rapida. Nonostante l’agguerrita concorrenza di altri paesi africani,  riesce a fatturare ogni anno 1,7 miliardi di dollari, coinvolgendo oltre un milione di visitatori stranieri.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati