Secondo elefante morto, anch’esso crivellato da colpi di arma da fuoco, trovato in poche ore nel Parco Nazionale Kaeng Krachan, nella provincia tailandese del Phetchaburi. Appena due giorni addietro, a soli pochi chilometri, era stata trovata una giovane femmina, di età compresa tra i sette ed i dieci anni. Il primo elefante, comunque, sembra morto almeno da tre settimane.

Il pachiderma  presentava l’asportazione oltre che delle zanne anche della pelle. Stessa situazione di altro elefante rinvenuto nei giorni scorsi in Vietnam (vedi articolo GeaPress).

I fori dei proiettili dei due elefanti tailandesi erano chiramente visibili. In più parti del corpo, nel caso della femmina, e sul cranio nel caso del secondo elefante.  Il ritrovamento è avvenuto nei pressi dei luoghi di abbeveraggio.

In merito al primo ritrovamento la polizia ha arrestato nelle scorse ore due uomini accusati del grave atto di bracconaggio. Una novantina di armi, in possesso delle comunità locale, sono al momento esaminate dagli inquirenti al fine di accertare eventuali collegamenti con l’uccisione dei due animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati