rinoceronte sfigurato
GEAPRESS – Undici bracconieri di rinoceronte sarebbero stati uccisi nel  Kruger National Park, dall’inizio dell’anno. La notizia ripresa da numerosi giornali sudafricani è stata riferita dall’autorità nazionale dei Parchi Nazionali.

Come è noto il Kruger Park soffre in modo particolare dell’irruzione di bande di bracconieri provenienti dal Mozambico. Si tratta di persone che vivono nei poveri villaggi di confine ed assoldati da bande criminali internazionali. Disposti a tutto pur di migliorare le loro condizioni di vita.

Sette bracconieri sarebbero stati uccisi nelle sole giornate di venerdì e sabato. A finire sequestrati, oltre ai fucili da caccia e alle munizioni, un paio di corni di rinoceronte. I sette bracconieri sono morti nel corso di uno scontro a fuoco ingaggiato contro i rangers del Parco ed i membri della speciale Forza di Difesa Nazionale dislocati nei luoghi proprio per reprimere i bracconieri di corni.

Si tratta di persone molto pericolose, armate fino ai denti ed organizzate in piccoli gruppi di 4 – 6 individui. Nell’area del Parco opererebbero una quindicina di questi gruppi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati