GEAPRESS – Due nuovi interventi antibracconaggio sono stati annunciati oggi in Sudafrica. Tra venerdì e sabato scorso sono stati arrestati in tutto sei bracconieri. Due nella località di Pafuri nel Kruger National Park. I presunti bracconieri sono stati trovati in possesso di un fucile di grosso calibro e attrezzature per il bracconaggio.

Il giorno dopo altre quattro persone, fermate nella regione di Tshokwane e Nwanetsi, sempre all’interno del Parco Nazionale.  In questo caso sono state rinvenute tre corni di rinoceronte, un fucile ed altri strumenti utili ai bracconieri. Due sospetti, sono però riusciti a fuggire in direzione del Mozambico, paese quest’ultimo più volte additato come luogo di provenienza dei cacciatori di frodo.

Due rinoceronti uccisi e privati del corno sono stati poi rinvenuti a seguito dei controlli eseguiti in elicottero.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati