rinoceronte II
GEAPRESS – Sentenza di condanna per due bracconieri di rinoceronte provenienti dal Mozambico e fermati nell’aprile del 2013 dalla polizia del Sudafrica. Stante quanto riportato dall’autorità nazionale dei parchi nazionali i due bracconieri sono stati condannati a 16 anni di carcere, cumulati sia tenendo conto del reato di bracconaggio che di altre infrazioni. La sentenza è stata emessa dalla Corte di Nelspruit.

I due bracconieri erano stati arrestati nel Parco Nazionale Kruger. Con loro armi ed il corno del rinoceronte bianco ucciso. I reati contestati hanno così portato alla condanna di dieci anni per bracconaggio, quattro anni per violazione dei confini nazionali ed attività illegale in area protetta,  sei anni per il possesso non autorizzato di arma da fuoco e munizioni.

La condanna ora emessa è stata giudicata dall’Autorità nazionale per i parchi nazionali come un valido deterrente contro il bracconaggio ed uno stimolo per gli uomini impegnati in questa battaglia.

Solo nel 2014 il Parco Nazionale Kruger ha perso 351 animali, mentre sessanta persone sono state arrestate. Da registrare anche il primo caso di uccisione di elefante occorso nei mesi scorsi. Nel famoso parco sudafricano non avveniva da dieci anni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati