GEAPRESS – Il furto è avvenuto nella casa del titolare di una riserva privata nei pressi di Polokwane, nella provincia sudafricana del Limpopo. Un corno di rinoceronte, regolarmente registrato ed appartenuto ad un animale morto nel 2011. A trafugarlo, due lavoratori agricoli i quali credevano di aver vinto la lotteria. Così, infatti, è possibile leggere nel comunicato della polizia sudafricana che riferisce come i due, compiuto il furto, si sono subito messi alla ricerca di un acquirente. I proprietari della casa, infatti, erano in vacanza all’estero ed a breve sarebbero tornati.

Il biglietto vincente, riferisce sempre la polizia, è stato però consegnato da un poliziotto sotto copertura. Quest’ultimo ha intrattenuto i due con la richiesta di vedere il corno. Il prezzo pattuito è stato pari a 200.000 rand, una cifra di poco inferiore a 17.000 euro. A quanto pare i due sospetti avevano già preparato i bagagli per abbandonare i luoghi, quando il poliziotto si è qualificato provvedendo all’arresto dei due.

Dalle ricerche è stato così possibile risalire al proprietario. I due sospetti, invece, appariranno oggi innanzi al magistrato di Lephalala. L’accusa è di furto e detenzione di corno di rinoceronte.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati