rinoceronte-senza-corno-300x270
GEAPRESS – Un cittadino del Mozambico è stato condannato a sei anni di prigione dal Tribunale regionale di Makhado, in Sudafrica. Era accusato di  avere tentato l’uccisione dei rinoceronti. Si tratta di un diciannovenne che, come altri coetanei,  viveva nei pressi del confine tra Mozambico e  Sudafrica. Aveva  tentato la fortuna uccidendo i rinoceronti con lo scopo di vendere i corni agli intermediari di potenti organizzazioni internazionali che lucrano su questo traffico.

Oltre all’intenzione di uccidere i sempre più rari animali, l’aspirante bracconiere è accusato del possesso illegale di munizioni e di avere attraversato illegalmente il confine tra i due Stati.

L’arresto era avvenuto nell’ottobre scorso nel Parco nazionale Kruger. Era in compagnia di altre due persone. Una di esse riuscì a fuggire mentre un trentaquattrenne, anch’esso cittadino del Mozambico, rimase ucciso nello scontro a fuoco con i Rangers del Parco

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati