corno rinoceronte
GEAPRESS – Attrezzatura da fuoco, munizioni ed approvviggionamento per il bracconaggio sequestrato dai rangers del Kruger National Park nella località di Tshokwane.

Si tratta di un punto cruciale della rete viaria del più famoso Parco Nazionale sudafricano.

L’intervento di polizia era stato predisposto con l’utilizzo di un elicottero. In tal maniera sono stati individuati i tre presunti bracconieri di rinoceronte. L’autorità nazionale dei parchi, riferisce di un incidente che ha causato il ferimento di uno dei tre cacciatori di frodo. Nessun altro particolare è stato per ora aggiunto ma non è da escludersi che il soggetto sia stato colpito nel corso di una sparatoria come in genere accade in questi casi.

Il Kruger Park continua a registrare numeri particolarmente elevati di rinoceronti uccisi dai bracconieri, molti dei quali provengono dal vicino Mozambico. Si tratta in genere di povera gente dei villaggi di confine, assoldati dalle organizzazioni criminali internazionali che speculano sul traffico di corno di rinoceronte. Quest’ultimo, come è noto, continua ad essere molto richiesto dalla medicina tradizionale orientale.

Tutti e tre sospetti bracconieri di Tshokwane, sono stati arrestati

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati