zanoni
GEAPRESS – L’eurodeputato PD Andrea Zanoni ha rinnovato il suo appoggio all’iniziativa di legge popolare che chiede all’Ue di abolire la sperimentazione animale in Europa.

Nei giorni scorsi gli organizzatori della petizione europea avevano annunciato una campagna in vista delle prossime elezioni europee volta ad individuare i candidati  che intendono supportare l’iniziativa popolare nel suo iter istituzionale (vedi articolo GEAPRESS).

Se rieletto al Parlamento europeo – ha dichiarato l’On.le Zanoni – seguirò in prima persona l’iter legislativo“.

Secondo l’Eurodeputato la sperimentazione animale sarebbe una pratica inutile che causa sofferenze e morte a milioni di animali. Un metodo, ha aggiunto Zanoni, che non risponde in modo efficace alle esigenze della medicina. “Per questo – ha spiegato Zanoni – se rieletto al Parlamento europeo, continuerò a fare il possibile affinché l’Unione europea la vieti in tutti i Paesi Ue e incentivi ancora più di adesso l’utilizzo di metodi alternativi”.

Nessun salva condotto per la vivisezione. Sempre ad avviso di Zanoni, protagonista in Europa nei suoi due anni e mezzo di mandato di numerose iniziative contro la sperimentazione animale e l’allevamento di animale,  sarebbe proprio una pratica barbara ed obsoleta “che va abolita prima possibile a favore di metodi alternativi che non prevedano l’utilizzo di poveri animali”.

Nei prossimi mesi la Commissione europea dovrà pubblicare una comunicazione ufficiale con la quale annuncerà cosa intende fare in merito all’iniziativa di legge popolare Stop Vivisection. Se sarò riconfermato al Parlamento europeo, seguirò questo procedimento in prima persona facendo il massimo affinché le istituzioni europee contribuiscano a dire addio per sempre a questa barbara e inutile pratica”, conclude l’eurodeputato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati