lipu
GEAPRESS – “Approvare rapidissimamente la legge che ferma il consumo del suolo, utilizzando un decreto legge o la sede legislativa e avviando una grande rigenerazione urbana, agricola e naturale del nostro Paese. Ne va del nostro futuro“. Questo quanto dichiarato da Lipu-BirdLife Italia al termine della conferenza stampa alla Camera dei Deputati indetta dall’onorevole Mario Catania sulla proposta di legge 948 per fermare il consumo di suolo.

Il problema del consumo del suolo – dichiara Danilo Selvaggi, direttore generale Lipu-BirdLife Italia, intervenuto in conferenza stampa – è una faccenda che attraversa le nostre vite, droga l’economia, deforma la relazione che abbiamo con il territorio. Perdiamo suolo agricolo ma anche habitat naturali, aree montane, boschi, zone umide che fanno dell’Italia ancora oggi il Paese con più biodiversità d’Europa. Come se non bastasse, le questioni climatiche hanno reso il tema evidentemente drammatico. L’incrocio tra consumo di suolo e cambiamenti del clima è un mix micidiale, che ci richiede interventi di messa in sicurezza urgenti ma anche una vera e propria rivoluzione culturale. Stop al consumo di suolo, rigenerazione agricola e urbana, rinaturalizzazione del territorio“.

Quella contro il consumo di suolo – afferma il presidente della Lipu Fulvio Mamone Capria – è la prima legge che il Governo Renzi avrebbe dovuto affrontare e approvare. Oggi facciamo invece i conti con lo Sblocca Italia, provvedimento che rischia di essere devastante per la natura italiana e di aggravare enormemente i problemi del territorio. Il segnale concreto e simbolico che giungerebbe con la legge proposta da Mario Catania e dai tanti parlamentari che la sostengono, a partire dal relatore, onorevole Fiorio, sarebbe di segno inverso, sotto il profilo sia materiale che di messaggio al Paese. La difesa del suolo è un valore essenziale, oseremmo dire di rango costituzionale. Dunque non si attenda più oltre, si ricorra a un decreto legge o si assegni la sede legislativa alle commissioni competenti, e si approvi la legge, magari con qualche miglioramento, per voltare finalmente pagina“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati