cinghialetti
GEAPRESS – Alla ricerca dei cinque cuccioli di Spotorno (SV), rimasti orfani della madre dopo un criticato intervento di abbattimento. Le Guardie Zoofile della  Protezione Animali savonese, infatti, avevano iniziato controlli periodici sul territorio, nel timore che le bestiole fossero vittime di bracconaggio.

All’ENPA era arrivata voce, o almeno così sembrava, che qualcuno avesse installato abusivamente una gabbia trappola per catturarli, ma di essa non veniva ritrovata  traccia. Ed invece, ad essere rinvenuti in località Coreallo, sono stati due lacci in robusto cavo metallico, fissati ad alberi e posizionati lungo i sentieri dove gli animali utilizzano per andare a bere.

Gli agenti zoofili hanno subito provveduto a smontare e disarmare gli arnesi di morte, mettendo il sentiero in sicurezza.

L’ENPA non esclude che qualche animale, cinghiale, daino o capriolo, vi sia finito in passato e vi abbia trovato una morte atroce. Il cavo infatti si stringe inesorabilmente attorno alla preda e quando colpisce il collo la morte è sicura e crudele per lenta asfissia. Quando, invece, si avvolge attorno ad un arto è ancora peggio, perché se non sopraggiunge il bracconiere a finirlo, l’animale va incontro ad una lenta agonia per fame e sete oltre che alla cancrena della zampa. In certi casi, quando si tratta di volpi o cinghiali finiti in tagliole, la vittima arriva ad amputarsi la parte imprigionata a morsi, riuscendo a guadagnare una dolorosissima  ed incerta libertà.

Secondo l’ENPA savonese, il bracconaggio in provincia di Savona non è né superiore né inferiore ad altre zone della Liguria e d’Italia ma è molto più diffuso di quanto non si pensi; secondo calcoli, ovviamente approssimativi, l’ENPA ritiene che siano non meno di 20.000 all’anno gli animali selvatici vittime del bracconaggio, praticato spesso da persone anziane residenti nelle campagne ma non disdegnato da qualche giovane, anche di città, alla ricerca di sensazioni forti e selvagge che, evidentemente, vive un rapporto con la natura crudele e criminale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati