gabbiano amo
GEAPRESS – E’ successo nella spiaggia Merello a Spotorno (SV). L’ennesima vittima, commenta la Protezione Animali di Savona, degli attrezzi da pesca non raccolti. Un Gabbiano reale, infatti, è rimasto impigliato con le ali, zampe e becco a sei micidiali uncini di un’esca artificiale.

Il Gabbiano era stato da alcuni turisti,  dibattersi penosamente. Gli stessi turisti avrebbero prima tentato di contattare l’ente provinciale per poi rivolgersi all’ENPA.

L’ENPA sottolinea come siano ormai decine, i gabbiani, aironi e colombi feriti ogni anno da ami e lenze da pesca. In particolare le aree interessate sono quelle comprese tra Bergeggi e Spotorno. Una attività che l’ENPA continua a portare a compimento nonostante il compito sia per legge affidato alla Provincia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati