pesce
GEAPRESS – Intervento questa mattina della Guardia Costiera a Spinaceto (RM), che ha portato al sequestro di un quintale di pescato appartenente a varie specie.

Il blitz è scattato intorno alle dieci, presso due ristoranti etnici.

L’ispezione dei locali ha consentito di rinvenire nel congelatore varie specie tra le quali calamari, seppie, polpi, granchi, mitili, gamberi e tonni che secondo la Guardia Costiera sarebbero risultati privi della documentazione attestante la provenienza e quindi la salubrità. Inoltre, a seguito del controllo effettuato sul menù presentato agli avventori, è stato  contestato il reato di frode in commercio poiché era venduto per fresco un prodotto ittico congelato.   Sono state, infine, contestate violazioni alla normativa in materia di igiene nella conservazione del prodotto.

Al termine dell’operazione, il titolare dell’esercizio è stato deferito alla Procura della Repubblica di Roma per il reato di frode in commercio e gli sono state applicate due sanzioni amministrative pecuniarie per un totale di 2500 euro.

La Capitaneria di Proto tiene a precisare come continui ad essere alta l’attenzione del Nucleo Ispettori Pesca della Capitaneria di Porto di Roma al fine di garantire la salute dei consumatori che, soprattutto nel periodo estivo, aumentano il consumo di prodotto ittico.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati