novellame
GEAPRESS – Intensa attività della Polizia Marittima della Capitaneria di porto per il contrasto della pesca di frodo del novellame di sardina.

Controllo e monitoraggio, sia diurno che notturno, lungo tutto il litorale crotonese. Una pesca, quella del novellame che viene esercitata durante le prime ore dell’alba, ma anche di notte tramite imbarcazioni munite delle cosiddette lampare, ovvero fonti luminose artificiali.

Proprio la scorsa notte, i militari della Capitaneria di Porto di Crotone e dell’Ufficio Locale marittimo di Catanzaro Lido hanno sorpreso un pescatore di Gizzeria (CZ) intento a sbarcare, sulla spiaggia del litorale soveratese, ben sedici casse colme di novellame di sardina. In tutto circa cento chilogrammi di pescato, frutto di attività di pesca illegale e pronto per essere caricato sui mezzi di trasporto per la successiva e probabile commercializzazione abusiva.

I militari hanno proceduto a sequestrare tutto il pescato e darne immediata comunicazione alla competente Autorità Giudiziaria, denunciando il responsabile dell’illecito.

L’ingente quantitativo di novellame, ispezionato nella mattinata dal personale dell’ASP 5 di Crotone – Servizio Veterinario, è stato ritenuto idoneo per il consumo umano e, pertanto, devoluto a diversi enti benefici del crotonese.

La pesca, possesso e vendita di novellame è vietata dalla disposizioni nazionali ed europee.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati