Sarebbe dovuto entrare in vigore ieri, ma con un’ordinanza del 19 agosto la Corte di Giustizia Europea ha sospeso temporaneamente il bando europeo sull’import dei prodotti di foca. La sospensiva è stata emessa a seguito di un ricorso presentato dalle organizzazioni di Inuit, insieme al Fur Institute of Canada, al Canadian Seal Marketing Group e altre sigle collegate all’industria della pellicceria. La Corte di Giustizia Europea dovrà ora valutare le motivazioni del ricorso per annullare o confermare la sospensiva.