Il terreno confiscato apparteneva al clan Vincenti di Surbo, una delle più potenti frange della Sacra Corona unita.
Il Comune ha già stanziato 569mila euro per la realizzazione della struttura. Il canile potrà ospitare 200 cani e avrà impianti tecnologicamente avanzati, l’energia sarà prodotta  da pale eoliche.
L’area, un ettaro di terreno, si trova in località Caracci e Repelle, sull’Adriatica, ed è a poca distanza dal canile Lovely.