polizia di stato II
GEAPRESS – Sono tutte originarie dalla Calabria le tre persone arrestate ieri mattina dalla Polizia di Stato con l’accusa di tentato furto aggravato di bestiame.

Secondo quanto reso noto dalla Questura di Siracusa, negli ultimi tempi si erano registrati furti di animali da allevamento ed in particolar modo nelle località adiacenti l’arteria viaria denominata “Maremonti” ed in prossimità di fondi agricoli siti nel Comune di Canicattini Bagni. La vicenda era così diventata oggetto di una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal Prefetto di Siracusa, Armando Gradone. Il Questore di Siracusa aveva provveduto ad attivare specifici servizi di prevenzione e di controllo del territorio che, nella notte dell’altro ieri, hanno portato all’arresto dei tre.

In particolare gli uomini delle Volanti, intorno alle ore 2.20 di ieri mattina, sono intervenuti sulla strada “Maremonti”, in prossimità del centro commerciale di Contrada Pantanelli. Venivano così sorpresi i tre uomini che, dopo aver danneggiato una sbarra d’ingresso di un fondo agricolo, si erano introdotti all’interno con un grosso furgone. Lo scopo sarebbe stato  quello di impadronirsi di circa 50 vitelli, di cui 11 già caricati sul mezzo abilmente camuffato per dissimularne l’utilizzo al trasporto di animali. Il furgone è stato posto sotto sequestro.

Ai tre attestati, successivamente condotti in carcere, sono stati sequestrati anche due coltelli. I servizi di prevenzione, posti in essere dalla Polizia di Stato, continueranno su larga scala per scongiurare e reprimere ulteriori simili fattispecie di reato.

 
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati