GEAPRESS – Nuovo sequestro della Guardia Costiera di Siracusa, che fa seguito a quello avvenuto appena ieri mattina di 500 ricci di mare (vedi articolo GeaPress). Questa volta la Squadra della Polizia Marittima della Guardia Costiera ha bloccato due pescatori non prefessionisti trovati in possesso di 2000 ricci di mare. Il massimo consentito per i diportisti, sottolinea la Guardia Costiera, è di 50 animali.

I due avevano pescato i ricci in località Stentinello nel braccio di mare di S. Panagia. Il primo trasgressore è stato bloccato proprio nel porto rifugio di S. Panagia. Il personale della Guardia Costiera ha atteso finchè non avesse ormeggiata la propria imbarcazione. Questo al fine di evitare la fuga. Il secondo pescatore di frodo, invece, è stato atteso per più di ore finchè non ha finito di caricare i ricci nel proprio automezzo. A questo punto la Guardia Costiera si è qualificata.

Ai due pescatori sportivi, l’illecito contestato è di 8000 euro. Grazie al personale della Motovedetta CP 727, tutti i ricci di mare sono stati portati al largo e liberati.

La Capitaneria di Porto di Siracusa, ha messo in evidenza quanto sia importante la collaborazione dei cittadini. Un aiuto importante, quello che perviene dalle segnalazioni, per gli interventi delle Forze dell’ordine.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati