rete
GEAPRESS – Intervento del Compartimento marittimo di Siracusa e degli uomini del 3° Nucleo Subacquei Guardia Costiera di Messina, all’interno dell’Area Marina Protetta del Plemmirio.


Grazie all’appoggio dei mezzi nautici e del personale della Capitaneria di Porto di Siracusa, il personale subacqueo ha operato nella giornata di ieri rinvenendo e ponendo sotto sequestro novantasei nasse abusivamente calate e non debitamente segnalate con conseguente grave pericolo per la sicurezza della navigazione.

Veniva altresì rinvenuto e posto sotto sequestro un palangaro di circa 100 ami, anch’esso abusivamente calato a mare sempre nella stessa zona.

Nella giornata di oggi è stata invece posta sotto sequestro una rete di circa 1000 metri rinvenuta in prossimità dell’imboccatura del Porto Grande di Siracusa, costituente anch’essa evidente pericolo per le imbarcazioni in transito. L’attività proseguirà nei prossimi giorni anche in vista del prevedibile intensificarsi delle attività diportistiche e balneari del fine settimana.

 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati