GEAPRESS – Tutti liberati  i 300 ricci di mare sequestrati stamani dalla Guardia Costiera di Siracusa. Il pescatore è stato seguito durante la sua attività di pesca illecita e quando ha iniziato a caricare gli echinodermi nella sua autovettura, la Guardia Costiera si è qualificata.

I fatti sono avvenuti in località Dionisio il Grande. Al pescatore sportivo 4000 euro di sanzione.

La Guardia Costiera di Siracusa, ricorda come la pesca dei ricci di mare per i diportisti è consentita entro un tetto massimo di cinquanta animali. Non oltre 1000, invece, per i pescatori professionisti. Pesca che è poi vietata nei mesi di maggio e giugno. La Capitaneria ricorda inoltre come il rifornirsi di echinodermi che non presentano tracciabilità, espone a rischi per la salute. Ai diportisti, o cosiddetti pescatori sportivi, è fatto divieto di vendita.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati