pescato
GEAPRESS – Accertamenti di notte ed in abiti borghesi. Questo alla base del sequestro di 23 chilogrammi di pescato, avvenuto nelle scorse ore nella banchina del porto di Siracusa.

A comunicarlo è la locale Guardia Costiera, la quale precisa come il pescato in questione, in effetti posto alla vendita, proveniva dai cosiddetti “pescatori sportivi”. In questo caso, per legge, il pescato non può essere commercializzato. A carico dei tre diportisti, oltre al sequestro del pescato, è stata contestata la sanzione di 6000 euro.

Il pescato posto sotto sequestrato, ritenuto dall’ASP idoneo al consumo umano, è stato donato in beneficienza.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati