ricci liberazione
GEAPRESS – Intervento della Polizia Marittima e Difesa Costiera della Capitaneria di Porto di Siracusa, che nella giornata di ieri ha provveduto a denunciare due pescatori di ricci di mare intercettati in località “Cuba” nel Comune di Siracusa.

Secondo la Capitaneria di Porto  si tratta di un’area che è stata più volte scenario della cattura abusiva dei ricci di mare. Una volta posti sotto sequestro, grazie alla presenza della motovedetta CP 832, si è provveduto alla liberazione in mare di tutti gli echinodermi. Si trattava di ben 3000 animali, un quantitativ di gran lunga superiore ai 50 consentiti ai cosiddetti pescasportivi.

La Capitaneria di Porto sottolinea la pericolosità dei prelievi operati da pescatori non professionisti anche sotto il profilo della salute pubblica. Sfuggendo ad agni controllo, sia sulla conservazione che sul trasporto, nessuno può garantire che il pescato non si sia nel frattempo alterato.

In base al Dlgs n. 4 del 9 gennaio 2012, è avvenuta la contestazione della sanzione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati