ricci di mare
GEAPRESS – Intervento stamani della squadra di Polizia Marittima della Capitaneria di Porto di Siracusa in danno della pesca abusiva di ricci di mare.

Ad essere stati posti sotto sequestro sono circa 800 esemplari di riccio di mare rinvenuti in Contrada Cuba, nel Comune di Siracusa. Secondo la Guardia Costiera erano molto probabilmente destinati alla vendita.

Tutti gli animali, ancora vivi, sono stati rigettati in mare dalla motovedetta CP515, così come previsto dalle vigenti normative.

Dall’inizio dell’anno sono ormai circa 3000 gli echinodermi sequestrati dal personale della Capitaneria di Porto di Siracusa. La stessa Capitaneria ricorda a questo proposito, come sulla cattura di tale specie vigono le inderogabili norme che impongono, salvo che ciò non sia effettuato in zone e tempi vietati, un limite massimo giornaliero di 50 esemplari per i pescatori sportivi e 1000 esemplari per i professionisti, senza l’ausilio di autorespiratori.

I controlli proseguiranno lungo tutto il compartimento di giurisdizione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati