GEAPRESS – Controlli a tappeto della Polizia di Stato, Commissariato Oreto-Stazione, e della Capitaneria di Porto di Palermo nel popolare mercato della Vucciria. Su 18 esercizi commerciali controllati, quattro sono stati sanzionati. Si tratta in tutti i casi di venditori di pesce. In un caso, venticinque chilogrammi di pesce, esposti alle intemperie e alle polveri sottili degli autoveicoli in transito. Il pesce è stato posto sotto sequestro come altri trenta chilogrammi di un secondo venditore perchè esponeva il pescato in cattivo stato di conservazione.

Sanzioni per un totale di 1166,00 euro per altri due commercianti ai quali è stata contestata la violazione della normativa sulla tracciabilità. Un contesto decisamente particolare, quello messo ieri a setaccio dalle Forze dell’Ordine che ha portato già nei giorni scorsi, nel corso dei controlli congiunti ai Carabinieri ed alla Guardia di Finanza, al sequestro preventivo di due discoteche, sempre nel centro storico, che sarebbero risultate prive della necessaria licenza.  Poi altre violazioni tra le quali alcune derivanti da condotta penalmente rilevante quale invasione di terreni ed edifici. Le violazioni amministrative hanno invece riguardato l’occupazione del suolo pubblico, mancato aggiornamento della DIA sanitaria, mancanza di autorizzazione unica alla somministrazione di alimenti e bevande, omessa installazione di registratore fiscale, omessa emissione di scontrino, nonché detenzione ittici privi di rintracciabilità.

Novità anche sul sequestro di novellame, ma in Calabria. Dopo i 90 chilogrammi nella provincia di Crotone (vedi articolo GeaPress ), altri 100 chilogrammi, di novellame di spatole e sarda,  sono stati sequestrati nella provincia di Vibo Valentia nel tratto di litorale compreso tra Tortora (CS) e Nicotera (VV). In tutto tredici pattuglie di terra e tre motovedette della Capitaneria di Porto, che hanno consentito il sequestro di una rete da posta e di due palangari. Questi ultimi contenevano in tutto 700 ami, in parte già con l’esca. Appartenevano entrambi a due diportisti, ovvero pescatori non prefessionisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati