Un chilometro e duecento metri di rete da posta, illegalmente sistemata in mare. A sequestrarla ha provveduto la Capitaneria di Porto di Senigallia (AN). La rete era tanto vicina alla linea di costa da rendere particolarmente problematico il recupero da parte della Guardia Costiera intervenuta con un proprio gommone.

Ma c’è di più. Stante quanto riferito dalla Capitaneria di Porto, la rete era stata disposta nella zona di mare riservata alla balneazione di un lido di Montemarciano.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati