maiali
GEAPRESS – Al centro dell’ iniziativa di  CIWF (Compassion in World Farming) la video inchiesta presentata lo scorso maggio, sulla denuncia delle condizioni degli allevamenti di suini in Italia. Da allora, in poco più di un mese ben 48.000 adesioni alla petizione   lanciata da CIWF.

Oggi, al Senato presso la Sala Nassiriya, la denuncia è stata sostenuta dalle Senatrici PD Silvana Amati, Monica Cirinnà, Manuela Granaiola e Daniela Valentini.

In particolar modo la Senatrice Amati si è soffermata sul fatto di come “le condizioni di allevamento mostrate dalla video inchiesta di CIWF sono completamente inaccettabili. Come inaccettabile è la palese violazione delle leggi in vigore, che ci sono per essere rispettate- e quelle di protezione degli animali non fanno eccezione. Ho già presentato, insieme alle colleghe presenti, un’interrogazione al Ministro della Salute e a quello delle Politiche Agricole per chiedere loro quali misure intendano intraprendere per garantire al più presto la puntuale applicazione della legislazione a tutela dei suini. Bisogna porre fine al più presto a questa inutile sofferenza di tanti animali”.

A sua volta CIWF Italia ha annunciato di avere inviato una lettera ai Ministri Lorenzin (Salute) e De Girolamo (Agricoltura), spiegando dettagliatamente la situazione riscontrata nella propria video-inchiesta e chiedendo di intraprendere misure urgenti al fine di garantire il rispetto, da parte del settore dell’allevamento suinicolo in Italia, dei requisiti fissati dalle Direttive UE sul benessere dei suini.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati