ardia
GeaPress – Un percorso duro caratterizzato da curve e forti pendii. Questa l’Ardia di Sedilo, in provincia di Oristano, che questo pomeriggio ha fatto registrare due incidenti. Uno parrebbe particolarmente grave dal momento in cui, stante le prime notizie circolate,  un fantino disarcionato sarebbe stato colpito da un cavallo.

Nessuna notizia è stata diffusa sullo stato di salute dei cavalli.

Da rilevare che alcuni  gravi incidenti occorsi anche nelle precedenti edizioni avevano rappresentato una delle motivazioni che portarono il Ministero della Salute ad emettere la cosiddetta “Ordinanza equidi”. Un provvedimento che in realtà tutela le tradizioni ponendo delle prescrizioni in merito alle misure di sicurezza e sulla tutela dei cavalli. Un provvedimento mai convertito in legge e che vede probabilmente nella stessa Ardia di Sedilo, tutti i suoi limiti.

Domani la seconda giornata dell’Ardia in onore di San Costantino imperatore.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati