sea shepherd
GEAPRESS – Un natante di appoggio alla nave di Sea Shepherd Sam Simon, è stato  sequestrato questo pomeriggio dalle autorità scozzesi nelle isole Shetland.

L’imbarcazione era in porto per un rifornimento.

Non sono ancora note le motivazioni ma secondo una nota diffusa da Sea Shepherd, il sequestro potrebbe essere stato chiesto dalle autorità danesi a seguito dei fatti occorsi nelle Isole Faroe lo scorso 12 agosto. In quella occasione, presso Sandavágur, vennero uccisi 61 delfini globicefalo. Ne scaturì un intervento di polizia che sfociò nell’arresto di alcuni attivisti di Sea Shepherd. L’associazione ambientalista accusò le autorità danesi di avere agevolato, con la presenza di una loro unità navale militare, l’intervento della polizia locale posta a difesa della tradizionale caccia ai cetacei.

Come è noto le Isole Faroe, pur godendo di un’ampia autonomia amministrativa e non facenti parti della UE, costituiscono assieme a Groenlandia e Danimarca, il Regno Unito di Danimarca.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati